Login

Calendario Eventi

<<  Settembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

IMIFABI SARDEGNA celebra il Mineral Day a Orani | 22-23 settembre 2017

La IMIFABI SARDEGNA importante aziende associata del settore minerario partecipa anche quest'anno all'European Minerals Day la giornata promossa dall'Unione europea per informare e sensibilizzare i cittadini e gli studenti sull'importanza del settore minerario nell'approvvigionamento delle materie prime che sono parte importante dei prodotti di largo consumo usati nella nostra quotidianità. Dopo 10 anni dalla prima manifestazione nel 2007, e da allora ricordata ogni due anni, l'azienda sta organizzando un'importante manifestazione nelle giornate di venerdì 22 e sabato 23 settembre a Orani. Saranno coinvolte le scuole del territorio e saranno organizzate visite guidate aperte a tutti.

Le novità del Codice degli appalti | Nuoro, 20 settembre 2017

Entrato in vigore lo scorso 20 maggio, il decreto correttivo al codice degli appalti ha introdotto significative novità che avranno un impatto importante sulle strategie di aggregazione e di partecipazione delle imprese alle gare di evidenza pubblica. Tutti i dettagli saranno illustrati nel corso del seminario "Il Codice degli appalti. Le novità del decreto correttivo 56/2017" in programma in Associazione nella giornata di mercoledì 20 settembre. Il seminario sarà tenuto da uno dei massimi esperti di contrattualistica pubblica l'avvocato Arturo Cancrini. Per le iscrizioni, inviare la scheda in allegato a r.deriu@assindnu.it . 

A Tossilo il polo regionale delle arti grafiche

L’Unione Sarda ha dedicato un articolo a due realtà di eccellenza del nostro territorio Sigma e EG Industria Grafica della famiglia Bitti – associate alla nostra Organizzazione – che formano il polo regionale delle arti grafiche. Sono due imprese che puntano sulla tecnologia per creare sviluppo e posti di lavoro, col sistema Industria 4.0 e il rispetto per l’ambiente. «Facciamo business in tutta la Penisola - ha sottolineato il manager Carlo Bitti -. Gli investimenti ci portano a pensare in grande e guardare con serenità al futuro».

STARTUP | Bando della Fondazione Bracco in collaborazione con Confindustria

Favorire l'imprenditorialità giovanile e diffondere i valori dell'economia circolare tramite la realizzazione di nuove catene del valore in cui le risorse naturali restano all'interno del sistema economico. Sono questi gli obiettivi del bando “Start to Be Circular”, promosso dalla Fondazione Bracco in collaborazione con la Fondazione Giuseppina Mai di Confindustria e Banca Prossima. La finalità è di promuovere e sostenere la transizione verso una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative che abbiano un impatto positivo sulle fasi cruciali del ciclo economico-produttivo.

Intervento di Bornioli sulla Nuova Sardegna | Nuorese tra incompiute e scenari di rilancio

Si riporta l'intervento di Roberto Bornioli pubblicato sulla Nuova Sardegna lo scorso 11 agosto. «Secondo i recenti dati del Sole 24 ore, il Nuorese, che occupa la 99ª posizione su 103 province italiane, è uno dei territori più colpiti dalla crisi e che meno reagisce ad essa. Si conferma un tessuto economico e sociale molto debole e poco dinamico, una domanda interna che non cresce, redditi bassi e alti tassi di disoccupazione, soprattutto giovanile». LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE IN ALLEGATO

Acquario di Cala Gonone aderisce alla campagna UE #ourocean contro i rifiuti in mare

L'Acquario di Cala Gonone è il primo in Italia ad aderire alla campagna dell'Unione Europea World aquariums against marine litter iniziativa promossa dalla Commissione Europea per contrastare la diffusione dei rifiuti nei mari e negli oceani. L'Acquario della Sardegna - gestito dalla nostra azienda associata Panaque - continua così l'azione di sensibilizzazione e informazione a tutela del mare e delle numerose specie viventi che in essi abitano. Leggi in allegato l'articolo della Nuova Sardegna del 31 luglio 2017.

Piano di rilancio del Nuorese | Riunione della Cabina di regia

Nel corso dell'ultima Cabina di regia del Piano di rilancio del Nuorese che si è tenuta a Nuoro venerdì 14 luglio sono stati approvati importanti progetti presentati dalla nostra Associazione a valere su alcuni settori strategici dell'economia del Nuorese. Il Nucleo di valutazione regionale ha dato il via libera a una serie di bandi territorializzati di aiuti alle imprese nei settori del manifatturiero (e tra questi anche l'agroalimentare) in cui sarà riconosciuta una premialità alle imprese che si aggregano. Tra i progetti esaminati e ammessi dal Nucleo di valutazione anche quello per lo sviluppo del Distretto del Marmo di Orosei - Galtellì e bando di sostegno alla realizzazione di impianti per la valorizzazione degli scarti di lavorazione. Inoltre nel corso della riunione, dietro esplicita richiesta della nostra Associazione, l'assessore agli Affari generali Filippo Spanu che ha presieduto la riunione ha confermato che nell'ambito del piano regionale per la banda ultra-larga sarà data priorità agli interventi per la posa della fibra ottica nelle aree industriali e produttive.

Piano di rilancio del Nuorese | Bornioli scrive all'assessore Spanu: troppi ritardi

«Dopo due anni e mezzo dall’avvio del Piano di rilancio del Nuorese, siamo ancora lontani dalla realizzazione degli interventi. Ciò è gravissimo. Quello che doveva essere un piano straordinario, per far fronte a una situazione di crisi straordinaria, resta di fatto incompiuto. Nonostante la lunga fase di progettazione che ha coinvolto l’intero territorio, con un enorme dispendio di tempo e di energie, di fatto non c’è ancora nulla di concreto ed è serissimo il rischio di arrivare a fine legislatura senza che i progetti approvati si realizzino». È quanto si legge nella lettera inviata dal presidente Bornioli all'attenzione dell'assessore agli Affari generali Filippo Spanu in vista della Cabina di regia convocata per venerdì prossimo 14 luglio.

Simone Ferreli è il nuovo presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell'Associazione

Eletto il nuovo presidente del Gruppo Giovani Imprenditori della nostra Associazione. Simone Ferreli, di Lanusei, classe 1983, direttore di stabilimento nell’azienda di famiglia, il panificio Ferreli S.F SARD.A.PAN, è stato eletto nel corso del consiglio direttivo svolto a Nuoro venerdì 30 giugno. Ferreli raccoglie il testimone dal presidente uscente Mauro Pattarozzi e resterà in carica per il triennio 2017/2020.

L'Ue è una grande opportunità ma servono azioni concrete per le imprese e i cittadini

«L’Europa è una grande opportunità per le imprese. Confindustria è convintamente europeista ma serve un cambio di passo e politiche più efficaci di sostegno alle imprese e ai cittadini». Questo il messaggio del presidente Bornioli intervistato sabato scorso dall'emittente nuorese TeleSardegna nell'ambito del programma Sardegna Chiama Europa. «La crescente disaffezione ci preoccupa. Siamo coscienti che nelle nostre società cresce un sentimento di disagio, sia da parte dei cittadini sia delle imprese. Cresce l’insofferenza verso l’Europa spesso vista come causa di vincoli, troppe regole, norme difficili da applicare, freni alla spesa. Fatti come la Brexit e il rafforzarsi dei nazionalismi ne sono la prova. Anche se la recente vittoria di Macron in Francia ha rivitalizzato la situazione ponendo un freno agli euroscettici. Certo l’Europa deve cambiare».

Nuova SS 125. Confindustria all'Anas: completamento del lotto mancante sia una priorità

«Servono tempi certi per il completamento della SS125 in Ogliastra». Il presidente dell'Associazione Roberto Bornioli sollecita in una nota l'Anas affinché dia massima priorità al completamento della Nuova Orientale Sarda nel tratto ogliastrino le cui risorse per il completamento sono state stanziate almeno dal 2012. «In Ogliastra così come nel Nuorese - ricorda Bornioli - restiamo all’ultimo posto in Italia per dotazione infrastrutturale, continuiamo a non avere una linea ferroviaria, i collegamenti interni restano carenti, anche i lavori per la ricostruzione post-alluvione proseguono lentamente, e spesso si fatica a finanziare anche le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria».

Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version