In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player

Powered by RS Web Solutions

Login

Emergenza sanitaria. Iniziativa di solidarietà per gli ospedali del territorio

Al via l'iniziativa di solidarietà di Confindustria Sardegna Centrale che ha avviato una raccolta fondi da destinare all'acquisto di dispositivi medici e di protezione individuale per il personale sanitario degli ospedali del Nuorese e dell'Ogliastra. «In questo momento di estrema difficoltà per tutti, e di grande emergenza per la nostra Isola e il nostro sistema sanitario, insieme al gruppo dirigente dell’Associazione ho riflettuto su cosa potessimo fare per dare un segnale di vicinanza al territorio e alle nostre comunità - scrive il presidente Giovanni Bitti in una lettera indirizzata alle aziende associate - Come aziende siamo impegnate su molti fronti, singolarmente, per tenere botta con grande responsabilità, al difficile momento, e molte delle nostre imprese stanno già pagando un prezzo molto alto a fronte di questa situazione. Al tempo stesso siamo consapevoli che quanto sta accadendo richiede uno sforzo di solidarietà in più da parte di tutti, per sostenere chi è impegnato in prima linea in questa emergenza. Per questo, anche su suggerimento di diverse imprese nostre associate, per manifestare concretamente la nostra vicinanza e solidarietà, abbiamo deciso di attivare una raccolta fondi da destinare all’acquisto di dispositivi medici e di protezione individuale per gli operatori sanitari degli ospedali di Nuoro e Lanusei».

in aggiornamento - EMERGENZA CORONAVIRUS - Informazioni di interesse delle imprese

Data la portata dell'impatto della attuale crisi sanitaria anche sulle attività economiche, Confindustria ha costituito un gruppo di lavoro interno per informare e supportare le aziende sulle principali misure prese a livello nazionale e regionale a seguito del diffondersi dell'epidemia da nuovo coronavirus in Italia e in Europa. In questa sezione trovate le principali notizie di interesse delle aziende riguardanti le misure assunte da Governo e Regione Sardegna per il contenimento del rischio sanitario e per salvaguardare e sostenere la continuità produttiva: CLICCA QUI

Confindustria: basta polemiche, lavoriamo tutti con responsabilità

Pubblichiamo la nota diffusa ieri 25 marzo 2020 da Confindustria

«Confindustria ha fin da subito condiviso i fini del dpcm del 22 marzo scorso, ossia garantire che in momento di grave emergenza come quello che stiamo attraversando non manchino alle persone i beni e i servizi essenziali: alimentari e farmaci, forniture e servizi per ospedali.

L’Istat oggi parla di circa il 56% delle imprese che dovranno chiudere, alle quali si aggiungono tutte le altre che hanno già chiuso volontariamente o ridotto significativamente la propria attività per mancanza di domanda».

CSC: SE CHIUDE IL SISTEMA INDUSTRIALE A RISCHIO APPROVVIGIONAMENTI NECESSARI

Nota del Centro Studi Confindustria in merito all'ipotesi di blocco delle attività produttive in tutto il territorio nazionale. «Fabbriche chiuse, supermercati vuoti, prospettive di ripresa in pericolo. Quel che si rischia chiudendo il sistema industriale italiano è, nel breve termine, di non poter garantire gli approvvigionamenti necessari per le famiglie italiane anche a seguito delle difficoltà nei trasporti con l’estero. Superata l’emergenza, il rischio è di compromettere la capacità del sistema produttivo di intercettare la ripresa economica che arriverà».

DPCM 11 marzo 2020 - Disposizioni per le attività produttive

Il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - DPCM 11 marzo 2020 dispone, fino al prossimo 25 marzo, le seguenti misure di sicurezza al fine del contenimento sanitario legato all'attuale epidemia da nuovo coronavirus in tutto il territorio nazionale. Riportiamo in allegato il testo del decreto che salvaguardia la continuità delle attività produttive disponendo alcune importanti indicazioni

TRASPORTO MERCI Ordinanza Protezione civile sul transito e trasporto merci

Trasmettiamo in allegato l'ordinanza della Protezione Civile che specifica il contenuto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 relativo al divieto di spostamento delle persone fisiche nelle zone di contenimento precisando che tali disposizioni si applicano alle sole persone fisiche

È esclusa ogni applicabilità della misura al transito e trasporto merci e a tutta la filiera produttiva da e per le zone indicateLe nuove limitazioni quindi non determinano il blocco delle merci, in entrata e in uscita dai territori interessati e circolanti all’interno degli stessi. 

Accordo ABI-Confindustria su sospensione e allungamento dei finanziamenti

Per sostenere le imprese colpite dall’emergenza conseguente alla diffusione dell’epidemia del COVID-19, Confindustria ha sottoscritto con l’Associazione Bancaria Italiana e le altre Associazioni di categoria un accordo che estende i termini della moratoria per mutui e finanziamenti a breve e medio termine Per maggiori info e scaricare i documenti consulta la circolare integrale

PRATOSARDO Bitti: serve chiarezza, subito un consiglio comunale per sciogliere i dubbi

«Pratosardo merita maggiori attenzioni da parte della politica e dei nostri amministratori, a partire dagli aspetti legati alla gestione del sito produttivo che conta aziende di eccellenza e numeri importanti in termini di imprese e lavoratori impiegati. Come Confindustria e Consorzio operatori Pratosardo siamo qui insieme agli imprenditori insediati per ribadire il ruolo fondamentale di questa area che per la sua posizione centrale ha enormi potenzialità di sviluppo. Uno degli aspetti preliminari da risolvere è quello della gestione della ZIR. Da tempo l’attuale Giunta comunale ha manifestato la volontà di subentrare al Consorzio industriale nell’amministrazione dell’area ma a oggi, nonostante le delibere adottate dalla giunta comunale e regionale, nonostante le risorse stanziate dalle Regione per chiudere la procedura liquidatoria del Consorzio (commissariato dal 2008) e nonostante l’assenso manifestato anche dall’attuale assessore regionale all’Industria, il passaggio non si è ancora compiuto, non essendo stata adottata la delibera del consiglio comunale necessaria per dare il via libera al subentro. Per le imprese è fondamentale che sia fatta chiarezza una volta per tutte - è stato ribadito nel corso della conferenza stampa - e per questo chiediamo che si convochi in via di urgenza una seduta pubblica del consiglio comunale allargato alla partecipazione dell’assessora Anita Pili così da poter fare chiarezza in modo definitivo». Questo il messaggio lanciato nel corso della conferenza stampa tenuta stamattina mercoledì 4 marzo a Pratosardo alla presenza del presidente e del vicepresidente di Confindustria Giovanni Bitti e Giuseppe Mastio e del presidente del Consorzio Operatori Pratosardo Giampiero Pittorra.

Piano straordinario Made in Italy per il 2020 - Supporto per le imprese che esportano

Presentato alla Farnesina il Piano straordinario Made in Italy 2020 contenente le prime misure di supporto alle imprese a fronte dell’emergenza Coronavirus. Il Piano prevede una disponibilità di 316 milioni di euro come fondi promozionali in capo a ICE Agenzia ai quali si aggiungono 400 milioni del Fondo 394 Sace-Simest. L’utilizzo degli stanziamenti andrà a supporto delle imprese sia sottoforma di credito per commesse sia per iniziative promozionali.

RINVIO Seminario informativo sul decreto legislativo 231/2001

Vi informiamo che a fini precauzionali, ed evitare eventuali rischi di diffusione dell’epidemia di COVID-19, abbiamo ritenuto opportuno d’accordo con l’INAIL Sardegna, rinviare il seminario in programma il prossimo venerdì 6 marzo a Nuoro dal titolo “Responsabilità d’impresa per la sicurezza sul lavoro. Sistemi di gestione e modelli organizzativi per un’efficace organizzazione aziendale”.

RINVIO Evento Macomer Venerdì 28 febbraio 2020 "Opportunità del digitale per le PMI"

Ci dispiace comunicare che l’evento “Opportunità del digitale per le PMI. Nuovi processi, prodotti e professionalità” in programma a Macomer per venerdì prossimo 28 febbraio è rinviato a data da destinarsi. Ciò dopo le ultime disposizioni ministeriali per evitare la diffusione del Covid-19 che impediscono a fini precauzionali la partecipazione a uscite didattiche ed eventi pubblici da parte degli studenti degli istituti superiori, ivi compresi gli ITS Istituti Tecnici Superiori partner del nostro progetto, essendo venute meno alcune delle finalità previste dall’iniziativa e dal progetto che prevede un coinvolgimento importante del mondo della scuola e della formazione. 

Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version