Turismo: nuovo sistema rilevamento dati in Sardegna

Parte la sperimentazione del SIRED nuovo sistema di rilevamento dati sui dei flussi turistici in Sardegna. L'assessorato regionale del Turismo ha deciso di adottare un nuovo criterio di raccolta dati, superando l'attuale obsoleto metodo e rivoluzionando le modalità di elaborazione anche ai fini della puntuale conoscenza dei flussi e del movimento commerciale nelle strutture ricettive. "La soluzione adottata - spiega l'assessore Luigi Crisponi - nasce dalla stringente esigenza di disporre di dati certi, 'freschi' e capaci di fotografare con immediatezza il reale movimento in ogni comune della Sardegna e, quindi, sull'intero territorio regionale. I dati statistici sui flussi turistici nell'Isola sono uno strumento fondamentale di programmazione e pianificazione di attività e marketing per gli operatori del settore e per le entità istituzionali".

Il nuovo sistema consentirà anche un sensibile risparmio di risorse economiche, umane e di tempo ed opererà on line e verrà fornito dalla Regione a tutte le province (ossia gli enti intermedi preposti al rilevamento per le finalità statistiche previste dal Piano statistico nazionale) e alle strutture ricettive classificate (ai sensi delle leggi regionali 22 dell'84, modificata dalla legge 27 del '98) e sarà compatibile con le recenti disposizioni comunicate dall'Istat. L'adozione del nuovo sistema è stata decisa e concordata a seguito dell'istituzione di uno specifico tavolo tecnico fra assessorato del turismo e province, da cui è scaturita l'elaborazione di un documento condiviso diretto all'individuazione di una soluzione software per la raccolta dei dati.

A regime gli attori principali del sistema SIRED saranno tre: i gestori delle strutture ricettive, che si occuperanno dei dati degli ospiti della loro struttura; le province, che si occuperanno del controllo delle informazioni caricate dagli stessi operatori turistici, gestendo, validando e facendo una prima elaborazione dei dati relativi alla provincia in esame; e la stessa Regione, che avrà la gestione del sistema di raccolta, l'elaborazione statistica, il supporto sistemistico alla gestione di accessi, ruoli e utenze e la visualizzazione delle informazioni. A breve attraverso una prima interlocuzione con le associazioni di categoria sarà portato a conoscenza del comparto turistico il nuovo sistema di rilevazione. Quindi con un road - show territoriale saranno trasferite le informazioni ai titolari e gestori delle strutture. "La Regione Sardegna – aggiunge l'assessore Crisponi – disporrà finalmente di una fonte di dati che, al netto degli arrivi in porti e aeroporti e valutate le effettive presenze comunicate dagli operatori, farà luce anche nel movimento 'sotterraneo' ma pericoloso dell'uso di seconde e terze case, ai fini della lotta all'abusivismo".

Per informazioni rivolgersi all'Associazione degli Industriali della Sardegna Centrale
Referente: Massimo Mereu - Comunicazione Associativa
Telefono: 0784 233311
Fax: 0784 233301
E-mail: m.mereu@assindnu.it

Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version