Unioncamere: Focus Impresa Turismo 2011

focus impresa_turismo

focus impresa_turismo
Otto imprese dell'industria della vacanza su dieci sono presenti sul web e circa il 48% permette la prenotazione attraverso i sistemi di booking online. Inoltre ben il 33,3% è presente sui social network, quota in notevole aumento rispetto allo scorso anno (19,8%), con punte del 37,3% per gli hotel.

Il risultato? L'industria della vacanza nel suo complesso tiene (-0,2% il bilancio annuale delle camere vendute) e gli operatori più innovativi, cioè quelli che consentono anche il booking online (47,9%) ottengono costantemente una media di occupazione delle proprie strutture superiore di 10 punti percentuali rispetto alla media.

D'altro canto, sembra questa la strada da continuare a percorrere visto che 4 turisti su 10 ormai utilizzano solo le nuove tecnologie per organizzare i propri viaggi.

"Per sfruttare appieno le potenzialità del territorio, attraverso un turismo moderno e sostenibile, dobbiamo avere il coraggio di  ragionare sui nostri punti deboli", ha sottolineato il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. "Tra questi, le infrastrutture, il sostegno al ricorso alle nuove tecnologie, la riduzione del carico fiscale e della burocrazia. Sul fronte del credito, dobbiamo impegnarci a incentivare strumenti finanziari come il credito turistico e promuovere la creazione di fondi di rotazione per le azioni di riqualificazione delle imprese. Senza dimenticare di perseguire una seria politica della formazione, il cui primo obiettivo dovrebbe essere quello di ottenere la scuola di formazione permanente sul turismo, in linea con quanto esiste negli altri Paesi europei. Per far questo, è evidente che dobbiamo accettare la sfida di elaborare una visione strategica del futuro del Paese. E' una sfida che possiamo e dobbiamo vincere".

"Il turismo italiano regge gli urti della crisi e per il 2011 tiene più degli altri settori economici. Stabile il numero di camere vendute nelle strutture ricettive grazie al marketing dei prezzi in calo nella bassa stagione e cambiano le strategie di  promo-commercializzazione degli operatori. Otto imprese ricettive su dieci sono presenti sul web e oltre il 30% è presente sui social network. Sono cresciuti del 224% i turisti che utilizzano le applicazioni sugli smartphone e per questo motivo Isnart ha creato una nuova applicazione per le strutture turistiche certificate". Lo afferma il presidente dell'Isnart, Maurizio Maddaloni che ha presentato la VII edizione di "Impresa Turismo". "Sta aumentando il ricorso all'intermediazione professionale organizzata – aggiunge Maddaloni – sia da parte delle strutture ricettive che vedono aumentare l'occupazione delle camere, sia dei turisti per prenotare le vacanze". 

Per informazioni rivolgersi all'Associazione degli Industriali della Sardegna Centrale
Referente: Massimo Mereu - Comunicazione Associativa
Telefono: 0784 233311
Fax: 0784 233301
E-mail: m.mereu@assindnu.it

Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version