Programma Ue Orizzonte 2020 | Strumento PMI. Biennio 2018-2020

In collaborazione con 

Per informazioni sul Progetto dell'Unione Europea COSME ELSE CLICCA QUI

 

Programma Ue - Orizzonte 2020

"Strumento PMI"

Finanziamenti a progetti di innovazione delle Piccole e Medie Imprese

 Programmi attivi nel prossimo biennio 2018-2020

 

Alle piccole e medie imprese è rivolto il programma “Strumento PMI” che finanzia progetti di innovazione con un contributo del 70% della spesa ammissibile. Lo Strumento PMI è uno schema di finanziamento dedicato esclusivamente alle Piccole e Medie Imprese, in particolare a quelle orientate alla crescita o che intendono sviluppare delle innovazioni (di prodotto, servizio, processo o modello di business) per promuoverne la competitività sui mercati internazionali.

È una forma di aiuto dedicato a rafforzare la partecipazione delle piccole e medie imprese ai programmi di finanziamento Ue, in particolare al programma Horizon 2020 per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione.

 

Finalità

Lo strumento per le PMI risponde alle esigenze di finanziamento delle PMI orientate a livello internazionale, in progetti ad alto rischio e con idee ad alto potenziale di innovazione. Questo strumento vuole sostenere i progetti con una dimensione europea che portano a cambiamenti radicali nel modo in cui le imprese operano; è concepito per avviare l’azienda su nuovi mercati, per promuovere la crescita e creare un elevato ritorno sugli investimenti.

 

Le tre fasi

Lo SME Instrument è articolato in tre fasi, inclusi servizi di assistenza e supporto, che seguono l’intero ciclo innovativo, dalla valutazione della fattibilità tecnico-commerciale dell’idea innovativa, passando per lo sviluppo del prototipo su scala industriale e della prima applicazione sul mercato, fino alla fase della commercializzazione.

Lo strumento per le PMI si compone di tre fasi distinte e un servizio di coaching e mentoring per i beneficiari; i principali bandi riguardano la fase 1 e la fase 2.

 

Le tre fasi dello Strumento sono:

 

FASE 1: Valutazione dell’idea e dalla fattibilità (finanziata con una contributo fisso di 50.000 euro)

La fase 1 prevede lo studio di fattibilità tecnologica, la possibile realizzazione pratica, nonché economica di un’idea, che deve essere innovativa nel settore specifico di riferimento. Le attività da finanziare possono riguardare analisi di mercato, diritti di proprietà intellettuale, valutazione del rischio e ricerca di partner. Il finanziamento è costituito da una somma forfettaria di 50 mila euroe il periodo coperto dalla prima fase dura sei mesi.

 

FASE 2: Dimostrazione, Market Replication, R&S (finanziata al 70% con contributo indicativo tra i 500.000 e i 2.500.000 euro)

Nella fase 2 le attività sono invece concentrate su azioni di innovazione e dimostrazione come i test, i prototipi, i progetti pilota. Le proposte dovrebbero essere basate su un piano aziendale elaborato in precedenza, che può corrispondere al business plan finale realizzato con la fase 1 o può essere elaborato con altri mezzi.

 

FASE 3: Commercializzazione (senza finanziamento diretto ma con servizi di supporto)

 

 

PROSSIME SCADENZE

Le domande di partecipazione possono essere presentate a partire dal 7 novembre 2017.

Lo strumento prevede una serie di scadenze multiple. Per l’anno 2018 sono previste le seguenti date: 8 febbraio, 3 maggio, 5 settembre, 7 novembre.

Le scadenze rappresentano le date di cut-off per la valutazione dei progetti. La scadenza cade sempre alle ore 17 del giorno di riferimento.

 

Per informazioni rivolgersi all'Associazione degli Industriali della Sardegna Centrale
Referente: Francesca Puddu -  Sportello EEN Else Comunicazione Associativa
Telefono: 0784 233311
Fax: 0784 233301
E-mail: f.puddu@assindnu.it
Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version