Piano nazionale Industria 4.0 per la digitalizzazione dei processi produttivi

Nelle settimane scorse il Governo ha presentato il Piano nazionale Industria 4.0 con l’obiettivo di supportare le aziende nel processo di digitalizzazione del ciclo produttivo. Il Piano Industria 4.0 è un programma di politica industriale fortemente voluto da Confindustria a livello nazionale. Esso riporta la questione industriale al centro delle politiche economiche e spinge l’innovazione nelle imprese attraverso un forte incentivo fiscale agli investimenti. 

 

Piano nazionale Industria 4.0 

Investimenti, produttività e innovazione

Il Piano Industria 4.0 stanzia 13 miliardi fino al 2020 ed entrerà a far parte della prossima legge di bilancio. Il programma propone un mix di incentivi e importanti sconti fiscali per le imprese che avviano investimenti produttivi in tecnologie digitali e altamente innovative, in versione estesa rispetto a quelli già in essere. In particolare, al superammortamento per i beni strumentali già in vigore si aggiunge un nuovo iperammortamento al 250 per cento per investimenti aziendali volti alla digitalizzazione dei processi produttivi.

IMPORTANTE In allegato è disponibile l'elenco dei beni strumentali (macchine, software e altre tecnologie e dispositivi) coperti da incentivi. Ricordiamo che l'elenco, così come l'intero Piano Industria 4.0. è ancora in stato di bozza in quanto il provvedimento dovrà essere approvato all'interno della prossima legge di bilancio. 

Iperammortamento al 250 per cento 

La principale novità riguarda l’iperammortamento al 250 per cento per investimenti nelle tecnologie dell’Industria 4.0, un’industria ( manifatturiera ma anche dei servizi ) che è fortemente digitalizzata e interconnessa con i propri clienti e con il proprio ecosistema, capace di sfruttare le opportunità offerte da una serie di tecnologie fortemente innovative che consentono di ottimizzare i prodotti e i processi produttivi (software e piattaforme integrate, e-commerce, stampa 3D, Internet delle cose (IoT), analisi di grande quantità di dati)

L’agevolazione si aggiunge al cosiddetto superammortamento – già in essere e che sarà esteso al 2017 - per investimenti in beni materiali strumentali (prevede la possibilità per imprese e professionisti di maggiorare il costo di acquisto di un bene strumentale del 40 per cento ai fini della deduzione fiscale delle quote di ammortamento. L’aliquota sarà al 140 per cento ad eccezione dei veicoli e degli altri mezzi di trasporto che prevedono una maggiorazione ridotta al 120 per cento).

 

Industria 4.0 - Che cos’è

 

Per industria 4.0 si intende un’industria (manifatturiero ma anche servizi) fortemente digitalizzata e interconnessa con i propri clienti e col proprio ecosistema, le opportunità offerte da una serie di tecnologie fortemente innovative che consentono di ottimizzare i prodotti e i processi produttivi (software e piattaforme integrate, e-commerce, stampa 3D, Internet delle cose (IoT), analisi di grande quantità di dati).

 

Le tecnologie abilitanti

  • Robot collaborativi interconnessi e rapidamente programmabili
  • Stampanti 3D connesse a software di sviluppo digitale
  • Realtà aumentata a supporto dei processi produttivi
  • Simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi
  • Integrazione delle informazioni lungo la catena del valore dal fornitore al consumatore
  • Gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti
  • Sicurezza durante le operazioni in rete
  • Analisi di un’ampia base di dati per ottimizzare i prodotti e i processi produttivi

 

Per maggiori informazioni trovate in allegato come approfondimento una scheda e alcuni articoli del Sole 24 ore sull’argomento.

 

In collaborazione con 

Per informazioni sul Progetto dell'Unione Europea COSME ELSE CLICCA QUI

 

Per informazioni rivolgersi all'Associazione degli Industriali della Sardegna Centrale
Referente: Rossana Basolu - SPORTELLO COSME ELSE
Telefono: 0784 233311
Fax: 0784 233301
E-mail: r.basolu@assindnu.it
Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version