SEGNALI DI IMPRESA Hotel Nuraghe Arvu e Atha Ruja Poderi

Segnali positivi per le imprese ricettive della Sardegna centrale, con diverse strutture che accoglieranno i primi turisti in questo 2021 di auspicata ripresa per il sistema ricettivo locale. Uno di questi segnali positivi arriva dall’Hotel Resort Nuraghe Arvu di Cala Gonone, azienda associata Confindustria dal 2013, che il primo Giugno accoglierà ospiti provenienti dalla Svizzera. “Non siamo certamente ai livelli del 2019 – spiega Pietro Pittalis, amministratore della struttura - ma è un segnale positivo ed incoraggiante. Ora si attendono le prenotazioni italiane e da altri stati europei. Il Nuraghe Arvu è un resort 4 stelle con  50 camere e 130 posti letto, concepito per una domanda turistica di qualità.

 

 

A Cala Gonone arrivano i primi turisti dall’estero

Hotel Nuraghe Arvu e Atha Ruja Poderi

Imprenditoria turistica e vitivinicola di alto livello

 

Segnali positivi per le imprese ricettive della Sardegna centrale, con diverse strutture che accoglieranno i primi turisti in questo 2021 di auspicata ripresa per il sistema ricettivo locale. 

Uno di questi segnali positivi arriva dall’Hotel Resort Nuraghe Arvu di Cala Gonone, azienda associata Confindustria dal 2013, che il primo Giugno accoglierà ospiti provenienti dalla Svizzera. “Non siamo certamente ai livelli del 2019 – spiega Pietro Pittalis, amministratore della struttura - ma è un segnale positivo ed incoraggiante. Ora si attendono le prenotazioni italiane e da altri stati europei. Il Nuraghe Arvu è un resort 4 stelle con  50 camere e 130 posti letto, concepito per una domanda turistica di qualità.

A pochi metri dal mare, contornato da olivastri millenari  che incorniciano  le piscine della struttura, il Nuraghe Arvu è stato aperto nel 2008 ed è meta di un turismo prevalentemente straniero e sempre più fidelizzato, gestito con risorse professionali quasi completamente locali. “Dobbiamo essere ottimisti – afferma Pittalis -  le persone hanno bisogno di ricominciare a vivere normalmente e il nostro comparto deve assolutamente riprendere a lavorare”. 

Ma nel Nuraghe Arvu, e nelle enoteche più rinomate, si trovano anche i pregiati (e premiati a livello internazionale) vini della Atha Ruja Poderi srl, altra eccellenza produttiva locale e anch’essa proprietà della Famiglia  Pittalis, che nelle sue attività coinvolge anche  la figlia di Pietro, Emanuela Pittalis in un proficuo esempio di passaggio generazionale. 

L’azienda vitivinicola è meta degli stessi turisti, ai quali è offerto un tour enogastronomico con degustazioni di vini e prodotti agroalimentari del territorio. Atha Ruja nasce negli anni ’90.

Prende il nome dalla zona in cui si trovano i vigneti di Cannonau, Carignano e Bovale sardo che danno vita, aromi ed armonia ai vini di Pittalis: bottiglie di alto livello qualitativo, lavorazioni biologiche e produzioni di nicchia, spesso limitate e destinate in gran parte ai mercati esteri, Svizzera in particolare.

 

 

 

 

Per informazioni rivolgersi all'Associazione degli Industriali della Sardegna Centrale
Referente: Marco Denti
Telefono: 0784 233315
Fax: 0784 233301
E-mail: m.denti@assindnu.it

 

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Segnali d'impresa Nuraghe Arvu.pdf)Segnali d'impresa Nuraghe Arvu.pdf209 kB
Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version