Obblighi trasparenza ex L. 124/2017. Adempimenti entro il 30/6

Ricordiamo che il 30 giugno di ogni anno scade il termine ultimo per adempiere all'obbligo di trasparenza per erogazioni pubbliche previsto ai sensi della L. 124/2017. Rientrano negli obblighi di trasparenza le erogazioni pubbliche, nella forma di sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria effettivamente erogate dalle pubbliche amministrazioni nell'esercizio finanziario precedente e pari o superiori ai 10mila euro. Tra i soggetti interessati all'adempimento ci sono le imprese. 

I soggetti tenuti a iscriversi al Registro delle imprese ai sensi dell’articolo 2195 c.c. – che cioè esercitano un’attività industriale diretta alla produzione di beni o servizi, un’attività intermediaria nella circolazione dei beni, un’attività di trasporto, un’attività bancaria o assicurativa, altre attività ausiliarie alle precedenti – hanno l’obbligo di pubblicare gli importi e le informazioni relative ai benefici ricevuti nella nota integrativa del bilancio di esercizio e in quella dell’eventuale bilancio consolidato. In questo caso i tempi di pubblicazione seguono quelli di approvazione dei bilanci annuali.

 

I soggetti che redigono il bilancio in forma abbreviata ai sensi dell’articolo 2435 bis del codice civile e quelli che comunque non sono tenuti alla redazione della nota integrativa (micro-imprese, imprese individuali e società di persone) hanno l’obbligo di pubblicare gli importi e le informazioni relative ai benefici ricevuti sui propri siti internet, secondo modalità liberamente accessibili al pubblico o, in mancanza di questi ultimi, sui portali digitali delle associazioni di categoria di appartenenza, entro il 30 giugno di ogni anno.

Nel sito web dell'Associazione www.assindnu.it è stata aperta una sezione dedicata a tali adempimenti a disposizione delle aziende associate che ne facciano richiesta. Per informazioni e richieste potete contattare gli Uffici inviando una email a segreteria@assindnu.it

 

L'obbligo è previsto dalla legge per il mercato e la concorrenza (art. 1, commi 125-129, legge 4 agosto 2017, n.124) e successivamente modificato dal decreto Crescita (art. 35, decreto 30 aprile 2019, n.34, convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n.58). 

 

Segnaliamo che in sede di conversione del Decreto-legge Riaperture, è stata approvata una norma che – limitatamente all’anno 2021 - proroga al 1° gennaio 2022 le sanzioni previste dalla legge n. 124 del 2017 per l’inosservanza di tali obblighi informativi in materia di erogazioni pubbliche (art. 11-sexiesdecies della legge 17 giugno 2021, n. 87, che ha convertito in legge, con modificazioni, il decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52).

 

 

 

Per informazioni rivolgersi all'Associazione degli Industriali della Sardegna Centrale
Referente: Francesca Puddu - Comunicazione Associativa
Telefono: 0784 233311
Fax: 0784 233301
E-mail: f.puddu@assindnu.it
Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version