BANDI | R&S 560 milioni per fabbrica intelligente agrifood e scienze della vita

Vi informiamo che é stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM Mise del 5 marzo 2018 - Intervento del Programma operativo nazionale «Imprese e competitività» 2014-2020 FESR e del Fondo per la crescita sostenibile in favore di progetti di ricerca e sviluppo nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente relativi a «Fabbrica intelligente», «Agrifood» e «Scienze della vita».

La misura prevede l'agevolazione di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale (R&S) nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente relativi a:

  • Fabbrica intelligente
  • Agrifood
  • Scienze della vita.


Sono disponibili oltre 560 milioni di euro
. Le risorse sono a valere sul PON Imprese e Competitività 2014-2020 FESR e sul Fondo per la crescita sostenibile.

La destinazione territoriale delle risorse prevede 287,6 milioni per le regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), 100 milioni per le regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna) e 175,1 milioni alle restanti regioni.

L'intervento sarà attuato con la procedura valutativa negoziale prevista per gli Accordi per l'innovazione e per  progetti  con costi ammissibili fino a 5 milioni di euro, sarà con procedura valutativa a sportello.

I termini di apertura e le modalità di presentazione delle domande saranno definiti con successivo provvedimento.

Di seguito troverete una breve nota relativa al bando e in allegato il Decreto Ministeriale.

In coerenza con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, approvata dalla Commissione europea nell'aprile del 2016, il decreto ministeriale 5 marzo 2018 definisce una nuova agevolazione in favore dei progetti di ricerca e sviluppo promossi nell'ambito delle aree tecnologiche:

  • Fabbrica intelligente
  • Agrifood
  • Scienze della vita


Come funziona

L’intervento agevolativo verrà attuato secondo due differenti procedure:


Le risorse

All'intervento sono assegnate risorse pari a 562,7 milioni di euro, di cui 440,1 a valere sull’Asse I – PON “I&C” 2014-2020 FESR e 122,6 milioni a valere sul Fondo per la crescita sostenibile.

Le risorse sono destinate come segue:

  • per territorio:
    • 287,6 milioni di euro alle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)
    • 100 milioni di euro alle regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna)
    • e 175,1 milioni di euro alle restanti regioni
  • per settore applicativo:
    • 225,1 milioni di euro al settore “Fabbrica intelligente”
    • 225,1 milioni di euro al settore “Agrifood”
    • e 112,5 milioni di euro al settore “Scienze della vita”
  • per procedura:
    • 395,7 milioni di euro per la procedura negoziale
    • e 167,0 per la procedura a sportello.


A chi si rivolge

I soggetti ammissibili sono le imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industriae i centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a tre, per la procedura a sportello e fino a cinque per quella negoziale), anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo “Agrifood”, anche le imprese agricole che esercitano le attività di cui all’art. 2135 c.c.

Le agevolazioni sono concedibili nella forma del contributo alla spesa e del finanziamento agevolato, in misura coerente con i limiti fissati dal regolamento (UE) n. 651/2014.

Vi ricordiamo che con un successivo decreto direttoriale si provvederà all’apertura dei termini per la presentazione delle domande ed alla definizione, tra l’altro, dei relativi modelli e dei criteri di valutazione dei progetti.


Vi invitiamo  a dare ampia informazione di questa opportunità presso le imprese associate, indicando la nostra disponibilità come sistema, ad  accompagnare tutte le imprese nell'utilizzo del nuovo intervento agevolativo.

Per informazioni rivolgersi all'Associazione degli Industriali della Sardegna Centrale
Referente: Direzione - Luigi Ledda
Telefono: 0784 233313
Fax: 0784 233301
E-mail: l.ledda@assindnu.it
Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (DM-5-marzo-2018 (1).pdf)DM-5-marzo-2018 (1).pdf818 kB
Modifica Visualizzazione: Mobile Version | Standard Version